In Alta Val Venosta si sono conservate fino ad oggi usanze precristiane. Il lancio dei dischi ardenti, nella prima domenica di Quaresima sulla mistica Collina di Tarces, è uno spettacolo che avviene in un'atmosfera indimenticabile. Il rito è un omaggio all'amore e alla fecondità e la primavera viene esortata a mostrare il proprio volto fiorito. Prima però bisogna scacciare i demoni del freddo e dell'oscurità.

Dischi di legno ardenti vengono scagliati sopra la valle e quest’operazione viene, accompagnata da auguri e da canti in rima. Alla fine si brucia un’imponente croce di abete incorniciata da un trapezio, ricoperta di paglia e alta diversi metri, che simbolizza l'inverno.