Ogni anno, nel mese di ottobre, nelle cantine e nelle locande di tutto l’Alto Adige si festeggia il Törggelen, una tradizione culinaria apprezzata tanto dagli altoatesini, quanto dagli ospiti.

Il nome deriva da Torggl, a sua volta derivato dal latino torculum, il torchio tradizionalmente usato per pigiare l’uva. L'usanza ha origine nelle cantine dove i viticoltori e i commercianti di vino della Valle Isarco invitavano i loro lavoratori per ringraziarli al termine della vendemmia, degustando per l’occasione il vino nuovo.

Festeggiare il Törggelen in Val Venosta in Alto Adige significa ritrovarsi con gli amici o la famiglia, standosene in compagnia e deliziandosi. Il menù di questo periodo prevede, per iniziare, un primo piatto tradizionale a base di ravioli, chiamati Schlutzkrapfen, o una zuppa d'orzo. Segue un piatto principale casalingo, servito con cavolo cappuccio e canederli. Immancabili, poi, sono le castagne arrostite sul fuoco, i dolci Bauernkrapfen, fatti di pasta fritta e ripieni di semi di papavero o di castagne. Ad accompagnare queste bontà il vino della casa, il mosto d’uva e i succhi di frutta. Durante il tempo dei Törggelen, in Val Venosta si svolgono vari mercati tradizionali.