Numerose rocche e castelli testimoniano la variegata storia della regione culturale Val Venosta. Molte rocche sono state salvate dalla distruzione mediante l'utilizzo corrente e il restauro, altre sono oggi usate a scopi culturali come rovine o resti architettonici oppure sono apprezzate mete di escursioni.

Laces-Martello e dintorni è una delle poche aree altoatesine con tracce di attività costruttive risalenti al Rinascimento. In questa regione, un tempo sede di importanti miniere, si trovano impressionanti monumenti architettonici di quell'epoca, come il Castello di Silandro o la Casa culturale Castello di Coldrano. Qui, nel XIII secolo fu eretto l'unico castello sull'acqua della Val Venosta, il Castello di Laces. Alla stessa epoca risalgono anche il castello di Annaberg, la rovina di Montani di Sotto e il Castel Montani di Sopra, in cui fu rinvenuto un manoscritto originale della Canzone dei Nibelunghi risalante al 1323.