La coltivazione di frutta e verdura caratterizza tutta l’alta Val Venosta e così anche il fondovalle intorno a Prato allo Stelvio. Maturano frutti molto diffusi, ma anche varietà rare, perché il clima soleggiato, ventoso e secco offre condizioni ideali per la coltivazione di frutta e verdura particolarmente saporita. Eccezionali albicocche, mele, lamponi e pere come l’antica para Pala vengono coltivati a Prato allo Stelvio con lo stesso successo come cavolfiori, carote, cavoli e patate.

Festeggiare quando le feste sono mature. Questo vale soprattutto per il raccolto. Così a Cengles si svolge la sagra della barbabietola, con carne di castrato, canederli e rape rosse. Altre tradizioni culinarie della regione sono le settimane dei crauti e il törggelen autunnale.

La coltivazione di frutta e verdura in Val Venosta